Come cuocere le castagne: tre modi efficaci da provare assolutamente a casa!

Le castagne sono tra i frutti della stagione autunnale più prelibati. Sono perfette sia se vengono mangiate da sole dopo il pasto, sia se vengono inserite all'interno di altre preparazioni. Infatti, le castagne ci fanno molto bene: hanno un alto contenuto energetico, molto potassio, fosforo, zolfo, magnesio, calcio, ferro e vitamine. Bisogna però fare attenzione a non esagerare perché per il loro alto contenuto di carboidrati e fibre, hanno lo stesso apporto di cereali e patate. Non sono indicate infatti in alcuni casi, come per chi soffre di colon irritabile.

Se quindi si sa gestire il loro consumo, diventano un prezioso alleato per la nostra dieta e per le nostre golose preparazioni. Le ricette che includono le castagne sono tante, e possono essere impiegate fresche, essiccate o macinate (la farina di castagne è perfetta per ogni dolce ed è gluten free!).

Allora come cuocere le castagne? I modi per farlo sono tanti ma cerchiamo di individuare i più efficaci. La cottura tradizionale prevede che siano fatte arrosto con la classica padella per castagne. Il risultato è infatti perfetto perché vengono abbrustolite al punto giusto (ed è qui che assumono il nome di caldarroste). Come si fa però se non si ha in casa la padella adatta? Vi sveliamo tre modi che vi permetteranno di gustare al meglio questo prezioso frutto autunnale:

  • Cottura delle castagne al forno
  • Cottura delle castagne bollite
  • Cottura castagne al microonde

Vi consigliamo inoltre di consumarle sempre calde e di conservarle al massimo per un giorno dopo averle cotte.