Petitchef

IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??

Questa è una ricetta completa.
Portata principale
4 porzioni
2 ore
8 ore
Difficile

Ingredienti

4

Preparazione

  • MAIALINO SARDO ALLA BRACE

    Il maialino da latte acquistato dal contadino di solito è già pulito dalle interiora quindi serve solo lavarlo ed asciugarlo, tagliarlo in pezzi e farlo cuocere sistemandolo sul fuoco a una distanza di circa 50 cm dallo stesso, verso il quale deve essere rivolta la parte del ventre.
    Quando il calore sarà arrivato alla cotenna, iniziare a girare i pezzi di carne, continuando sino a quando l’animale sarà cotto e avrà preso un bel colore dorato scuro: di solito i tempi di cottura si aggirano sulle quattro ore.
  • Durante la lenta cottura, sfregare un po’ di lardo infilzato in uno spiedo e messo sulla fiamma perché si ammorbidisca; salarlo e peparlo bene da tutte le parti.
    Verso fine cottura, bruciare rami di mirto in modo che la carne acquisti il suo buon sapore.
    A cottura avvenuta affettarlo, posarlo su un vassoio di sughero con foglie fresche di mirto, accompagnato da patate al forno o meglio ancora da verdura fresca in pinzimonio. Servirlo caldo.
  • MAIALINO SARDO “CASALINGO” AL FORNO

    Trita l’aglio con il rosmarino, unisci qualche granello di sale grosso, poco pepe e insaporire il maialino. Ungi leggermente la teglia con un filino d’olio e posaci il maialino intero. Inforna in forno già caldo a 180°C per circa due ore. La carne deve rimanere morbida e la cotenna diventare croccante. Ottimo con patate al forno.
  • MAIALINO SARDO ALLA CELTICA

    Preparare il fuoco, mettere sopra un porta girarrosto e nel momento in cui le fiamme si sono spente lasciando solo la brace, infilzare nello spiedo il maialino tagliato a metà. Porlo a circa 50 cm per una mezzoretta circa in modo che il maialino si asciughi da ambo le parti.
  • Con il lardo innumidire poi tutto il maialino e porlo a circa un metro facendolo cuocere per circa 4-5 ore continuando a rigirarlo ed a inumidirlo con il lardo. A fine cottura tagliarlo a pezzi e porlo in vassoi di sughero.
  • Ed ecco un vino molto di annata: il NASCO DI CAGLIARI è un vino DOC la cui produzione è consentita nelle province di Cagliari e Oristano. Dal colore giallo paglierino al giallo dorato con odore delicato con leggero aroma di uva; il sapore molto gradevole, con punta lievemente amarognola, decisamente caratteristica.


Foto

IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??, foto 1
IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??, foto 2
IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??, foto 3
IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??, foto 4
IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??, foto 5
IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??, foto 6
IL MAIALINO SARDO secondo ?Dolcipensieri??, foto 7

Domande:




Commenti dei membri:

14/07/2013

Da provare.
Grazie per i preziosi consigli

(0) (0) Abuso

Vota questa ricetta:
Genera un altro codice di sicurezza  = 

Ricette simili

Ricetta Maialino al curry con riso pilaf
Maialino al curry con riso pilaf
6 porzioni
1 h 17 m
facile
Ricetta Maialino cotto al forno
Maialino cotto al forno
10 porzioni
3 h 40 m
facile
2 / 5
Ricetta Caviale di melanzane
Caviale di melanzane
4 porzioni
45 min
facile
3.5 / 5
Ricetta Stuzzichini di pita - ricetta veloce
Stuzzichini di pita - ricetta veloce
6 porzioni
15 min
facile

Ricette

Articoli correlati

Spiedini di carne: il secondo piatto sfizioso che piace a tutti! Spiedini di carne: il secondo piatto sfizioso che piace a tutti!

Domanda del giorno
Cosa prepari solitamente per cena?
Vota