Petitchef

Calcionetti abruzzesi

Dessert
6 porzioni
2 ore
2 min
Difficile
Sfiziosi dolcetti fritti dall'aspetto simile a quello dei ravioli, caratterizzati da una pasta leggera e friabilissima, quasi impalpabile e da un ripieno a base di morbido purè di marroni. Immancabili sulle tavole abruzzesi durante il periodo di Natale.

Ingredienti

Numero di porzioni: 6

per la pasta:

1/2 bicchiere di olio evo

1 bicchiere di vino bianco secco

farina q.b. (circa 500 g)


per il ripieno:

700 gr di marroni (o castagne)

200 gr. di mandorle

100 gr. di cioccolato in polvere

miele liquido

50ml di rhum

2 cucchiaini di caffè in polvere


1 arancia non trattata

olio per friggere

zucchero semolato

cannella (facoltativa)

Preparazione

  • Preparare il ripieno (anche il giorno prima). Lessare i marroni , pelarli e passarli setaccio. Tostare le mandorle in forno per qualche minuto e tritarle finemente.
  • Mettere sul fuoco il miele (circa 120gr, ma se li preferite più dolci aggiungete anche dello zucchero) in un pentolino e quando sarà caldo, unirvi le mandorle, un bel pizzico di cannella, la scorza d'arancia grattugiata, il cioccolato e il caffè. Mescolare bene, poi aggiungere tanto purè di castagne quanto basta ad ottenere una crema densa;
  • togliere dal fuoco e unire il liquore. Mescolare ancora, lasciar intiepidire e porre il recipiente in frigorifero per qualche ora, affinché il composto si rassodi ed i sapori si possano amalgamare bene.
  • Nel frattempo si prepara la pasta: in una ciotola capiente versare l'olio ed il vino, poi cominciare ad aggiungere la farina, poco alla volta fino ad ottenere un impasto omogeneo. Trasferire il tutto sulla spianatoia infarinata e lavorare a lungo la pasta (senza più aggiungere farina), che alla fine dovrà risultare liscia ed elastica.
  • Stendere la pasta in una sfoglia sottilissima, sistemare sulla sfoglia tanti mucchietti di ripieno (come si fa per i ravioli) e ripiegare la pasta, premendo bene attorno al ripieno in modo da sigillarlo
  • Con la rotella tagliapasta ritagliare i calcionetti a forma di mezzaluna e friggerli in abbondante olio bollente, senza farli colorire (devono rimanere piuttosto "anemici"); scolarli e posarli su carta paglia o carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso.
  • Trasferire i "calcionetti" su un piatto da portata e spolverarli con zucchero semolato e (a piacere) cannella in polvere.

Consigli:

Per la frittura è meglio utilizzare abbondante olio di semi di arachidi (fritti in olio d'oliva risultano più pesanti) e un tegame a bordi alti (o la friggitrice), piuttosto che la padella, in modo da tuffare letteralmente i calcionetti, pochi alla volta, nell'olio bollente e tirarli via appena vengono a galla; in questo modo assorbiranno meno grasso in cottura e rimarranno più "leggeri".

Foto

Calcionetti abruzzesi, foto 1Calcionetti abruzzesi, foto 2Calcionetti abruzzesi, foto 3

Domande:

Per la pasta non occorrono anche le uova?????

Rispondere:

No, è una pasta senza uova quella dei calcionetti






Vota questa ricetta:

Ricette simili

Ricetta Amaretti abruzzesi
Amaretti abruzzesi
4 porzioni
50 min
facile
2 / 5
Ricetta Le ferratelle abruzzesi di mamma siberiana
Le "ferratelle abruzzesi" di mamma siberiana
4 porzioni
25 min
facile
4.4 / 5
Ricetta Amaretti Abruzzesi
Amaretti Abruzzesi
10 porzioni
1 ora
facile
Ricetta Fichi al forno
Fichi al forno
4 porzioni
25 min
facile
4.8 / 5
Ricetta Torta Opéra, ricetta spiegata passo a passo
Torta Opéra, ricetta spiegata passo a passo
10 porzioni
2h8m
Difficile
4.1 / 5
Ricetta Mantecados, ricetta di Natale spagnola
Mantecados, ricetta di Natale spagnola
6 porzioni
1h10m
facile
3.5 / 5

Ricette

Menù del giorno

Ricevere il menù del giorno:

Domanda del giorno
Prepari a casa le torte di compleanno?
Vota