Natale nella cucina regionale: le ricette del VenetoCosì come nel resto dell'anno, anche in occasione del Natale in Veneto sono realizzate le ricette tradizionali tramandate fra le varie generazioni e che affondano le loro radici nella storia della regione. L'intera alimentazione veneta può essere ricondotta all'utilizzo di quattro semplici elementi di base, sapientemente rimescolati ed abbinati ai gusti offerti da terra e mare. Si tratta del baccalà, della polenta, dei fagioli e del riso. Il baccalà, anche denominato secondo la tradizione del Veneto stoccafisso per la sua proverbiale rigidità, è utilizzato soprattutto nella sua versione mantecata, solitamente accompagnato da una semplice polenta: un piatto molto versatile che può essere servito come antipasto, primo o secondo e che non può assolutamente mancare sulle tavole dei veneti in occasione del cenone e del pranzo di Natale. , però, nei dolci che si possono assaporare numerose e succulente ricette tradizionali natalizie fra le quali ricordiamo il principe della regione: il Pandoro, assaporato tiepido durante tutto il periodo delle festività. Le festività natalizie della regione sono, infatti, intrise di storia e di tradizione ed è impossibile non prediligere piatti dell'antica cultura per allietare le tavole della vigilia, molto sentita fra i veneti, e del giorno del Natale.