Non sei ancora iscritto?
Password dimenticata ?  

DB Challenge: crostata con 2 ripieni {cioccolato & tahini e crema di castagne}

Da Juls' Kitchen




Pasta frolla e crostata sono state le prime ricette dolci che ho provato quando ero solo una bambina. Durante le mie lunghe vacanze estive passavo tutto il mio tempo con Chiara, una compagna di classe delle elementari che ben presto era diventata una delle mie migliori amiche e la mia compagna di scorribande estive. Andavamo in bici da mattina a sera, esplorando la campagna circostante. Dovevamo comunque fare i compiti d’estate, ma condividevamo il dovere, sedute ad un tavolo sotto i tigli profumati di miele nel suo giardino, a bere tè freddo e sbocconcellare biscotti e frutta fresca.

La nostra passione erano i pic-nic! Abbiamo iniziato con semplici panini con prosciutto e formaggio e macedonia fino a raggiungere i massimi livelli di raffinatezza e creatività l’anno in cui abbiamo deciso di organizzare una festa inglese in mezzo al campo! Abbiamo anche chiesto alle nostre sorelle e amici di venire vestiti in maschera! Ogni anno, c’è però una costante: biscotti di pasta frolla e crostata.



Quindi sono stata davvero contenta quando ho scoperto che il tema Daring Bakers’ di questo mese era la crostata, una ricetta italiana ben conosciuta, ma soprattutto una delle preferite della mia famiglia. La sfida di novembre 2010 del Daring Bakers’ è stata ospitata da Simona di Briciole. Ha scelto di sfidarci nel fare la pasta frolla per una crostata. Ha usato la sua esperienza come fonte, insieme alle spiegazioni di Pellegrino Artusi nella sua La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene.

Ero contenta anche perché è una versione del tutto nuova di short pastry, molto diversa dalla mia solita pastafrolla. Per esempio, qui potete trovare la mia ricetta di famiglia, mentre questa è la mia versione con olio di oliva invece che burro. Infine, questa è un’ulteriore versione, quella che ho imparato lo scorso anno al corso di cucina.

Ho seguito alla lettera la ricetta data da Simona, e l’ho adorata fino all’ultima briciola. Con la quantità che ho ottenuto ho fatto due crostate, usando uno stampo da 10 x 30 cm. Con gli avanzi, ho fatto dei deliziosi biscottini con marmellata di lamponi.




Fare la pastafrolla



Ingredienti:


zucchero a velo vanigliato, 90 g
farina, 235 g
un pizzico di sale


burro freddo tagliato a cubetti, 115 g
1 uovo e 1 tuorlo, leggermente sbattuti



Mescola insieme lo zucchero, la farina e il sale in una ciotola. Impasta il burro nella farina con le dita fino a quando il composto non ha la consistenza di briciole.

Fai una fontana al centro del composto di farina e burro e versarci le uova sbattute. Utilizza una forchetta per incorporare il liquido negli ingredienti solidi, poi finisci di impastare con la punta delle dita. Impasta velocemente fino a quando la pasta si riunisce in una palla. Schiaccia l’impasto in un disco piatto e avvolgilo nella pellicola. Fai riposare la pasta in frigo e lasciala raffreddare per almeno due ore. Si può conservare in frigorifero anche per tutta la notte.



Questa deliziosa crème de marrons de l’Ardèche – uno crema di castagne francese – aveva aspettato con pazienza nella mia dispensa per troppo tempo, dal Foodblogger Connect 2010, quando Pam è stata così carina da portarci un regalino gourmet dalla Francia! Era quindi giunto il momento – e la stagione soprattutto – per usarla in una torta delicata.


Crostata con crema pasticcera alle castagne



Ingredienti:


pastafrolla, 1/2 dose


latte, 250 ml
uovo, 1
zucchero, 2 cucchiai
farina, 1 cucchiaio
crema di castagne, 1 cucchiaio colmo


nove moscata, 1 pizzico

Fare il ripieno. Scalda il latte a fuoco medio. Mescola bene l?uovo con lo zucchero e la farina. Aggiungi la crema di castagne. Versa il latte caldo sul composto di uova e metti di nuovo sul fuoco, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Appena la crema si addensa e vela il cucchiaio rimuovi dal fuoco, copri con pellicola e lascia raffreddare.

Assemblare la crostata. Riscalda il forno a 180ºC. Ungi una teglia (10×30 centimetri di dimensioni) e spolverala con la farina. Prendi la pasta frolla dal frigorifero, scartala e stendila. Solleva con delicatezza la pasta e mettila sopra la teglia, premendo delicatamente tutto intorno in modo che gli angoli siano ben coperti. Taglia la pasta in eccesso che avanza dai bordi della teglia. Bucherella il fondo della pasta con una forchetta.

Spalma il fondo della crosta crostata uniformemente con la crema pasticcera alla crema di castagna e spolverala con un pizzico di noce moscata appena grattata. Metti la torta in forno e cuoci per 30 minuti o finché il bordo della torta diventa dorato. Al termine, togli la torta dal forno e lasciala raffreddare. Assicurati che la torta sia completamente fredda prima di affettare e servire.



Cioccolato e tahini. Ricordo ancora la prima volta che ho visto questi due ingredienti insieme nella stessa preparazione dolce. Era la torta al cioccolato fuso di La Tartine Gourmande, amore a prima vista. Ero solita considerare il tahini solo un ingrediente salato, quando improvvisamente mi resi conto che poteva essere utilizzato con risultati gourmet anche nelle ricette dolci, insieme al cioccolato. Da quel giorno, ho cominciato a sognare una crostata di cioccolato e tahini, supportata anche dagli esempi Meeta, che ha usato questo abbinamento due volte, nei macarons e in un clafoutis. Beh, credetemi, dovete fare un tentativo! Sono una cioccolato-dipendente, lo ammetto, ma il tahini dà una profondità del tutto nuova e inaspettata al cioccolato, rendendo questa una delle migliori torte al cioccolato mai mangiate. Il sale di Maldon è la ciliegina sulla torta: crea un contrasto croccante e appetitoso, che esalta la sensazione vellutata data dal cioccolato e tahini.

Crostata con ripieno di cioccolato e tahini



Ingredients:


pastafrolla, 1/2 dose
latte intero, 250 ml
cioccolato fondente, 120 g
uovo, 1
zucchero, 2 cucchiai
amido di mais, 1 cucchiaio
tahini, 1 cucchiaio
sale Maldon o fleur de sel

Scalda il latte a fuoco medio con il cioccolato fondente tritato. Mescola spesso, fino a quando non è completamente sciolto. Sbatti l’uovo con lo zucchero e la maizena. Unisci il tahini. Versa il latte caldo con il cioccolato fuso sopra il composto di uova e tahini e riporta a fuoco basso, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Non appena la crema al cioccolato e tahini si rassoda e vela il cucchiaio – circa 5 minuti -, togli dal fuoco, copri con la pellicola e lasciala raffreddare.

Assemblare la crostata. Scalda il forno a 180ºC, procedi come per l’altra ricetta e fai cuocere per circa 30 minuti.  A questo punto togli la crostata dal forno, cospargi con del sale Maldon o del fleur de sel e lasciala raffreddare. Affetta solo quando è ben fredda.



Post di: Juls' Kitchen

DB Challenge: crostata con 2 ripieni {cioccolato & tahini e crema di castagne}



Leggi anche:Torta di grano saraceno al cioccolato
La torta al cioccolato di Jamie Oliver
Coppa al cioccolato… da leccarsi le dita!


Imprimer cette page
Da Juls' Kitchen (Vedere il suo sito)






Annota questa ricetta:


Ricette simili


Articoli correlati

Le castagne, Gustoso pane dei poveriLe castagne, Gustoso pane dei poveriCioccolato, storia e leggendaCioccolato, storia e leggendaPer il cibo esistono due categorie di persone...Per il cibo esistono due categorie di persone...


Cooking Unit Converter



Gustosissima oppure Una schifezza

Sofficini gamberetti e zucchine

Sofficini gamberetti e zucchine
una schifezza
gustosissima

Domanda del giorno

Avete scaricato l'applicazione mobile di PetitChef.it?