Intervista a Marica del blog Cooking with MaricaFrom Sardinia to Bologna with love… food blogger appassionata di cibo a 360°, viaggia ad alta velocità in tutte le cose che fa; la definiscono vulcanica e instancabile! È toro ascendente leone e la sua determinazione la aiuta a portare a termine molti dei suoi sogni… Trova in tutte le persone che incontra nella sua vita qualcosa di positivo e ruba loro la ricetta del cuore!
Ha una bellissima famiglia allargata, due splendidi nipotini di cui è veramente molto orgogliosa.
Abbiamo il piacere di avere nella nostra rubrica una food blogger dalle mille risorse: Marica di Cooking with Marica.
Scopritela con noi!


Ciao Marica, ecco la prima domanda per cominciare: cos'è per te la cucina?
La cucina per me è un luogo conviviale dove mi esprimo attraverso gli ingredienti, le ricette e le storie legate ad esse. Cucino sempre qualcosa che mi rappresenta, che mi appartiene. Una ricetta che ho assaggiato in un ristorante/bistrot/bar, in un viaggio, a casa di un’amica o che ho letto modificandola secondo il gusto della mia famiglia.

Da dove è nata la tua passione per la cucina? L’hai sempre avuta?
Ho iniziato a cucinare da adulta, da piccola non ero interessata particolarmente alla cucina e i miei genitori erano gelosi del loro territorio. Vivevo a Cagliari e passavo molti mesi d’estate nella casa al mare dove si preparavano, il fine settimana, cene per tavolate numerose. Inoltre mio padre importava prodotti esotici per cui sono cresciuta mangiando quintali di banane, pompelmi, mango e frutta secca. Con il matrimonio, stimolata da mio marito, ho poi scoperto di avere nel mio DNA la passione per la cucina e tutto quello che avevo mangiato e vissuto è stato poi trasportato nelle mie ricette.

Quali sono i tuoi Hobbies oltre a cucinare?
Oltre a cucinare amo andare per mercatini in giro per il mondo per scovare prodotti e sapori a me sconosciuti; mi piace la fotografia, leggere blog, libri e riviste sia italiane che estere. Colleziono grembiuli da cucina e utensili che conservo persino sotto il letto. Nuoto e pratico Bikram Yoga. Vado spesso al cinema e quando sono in una città italiana o di un’altro paese cerco visitarne i musei. Un giorno a settimana lo dedico ai nipotini, e poi lavoro nel settore medico; non ho il tempo di annoiarmi.

Raccontaci come hai avuto l’idea di aprire il tuo blog….
Dopo aver visto il film di Julia&Julia nel 2009, che parla di una ragazza che apre un blog per fare tutte le ricette di Julia Child, inizio a immedesimarmi nella protagonista e spinta dalla famiglia e le amiche decido nel 2010 di aprire il blog Cooking with Marica.

Le tue origini sono sparse un po’ per tutta l’Italia, quale regione pensi abbia influenzato di più le tue ricette?
La regione che influenza di più le mie ricette è quella dove sono cresciuta, la Sardegna, ma vivendo a Bologna e frequentando Rimini dove ho una deliziosa casetta tra le viti vicino al mare (la città di mio marito) ho negli ultimi anni una forte influenza anche di quella romagnola.

Quale regione, invece, senti di non aver sviluppato abbastanza e vorresti approfondire?
Mi piacerebbe conoscere meglio la cucina della Campania, la cucina di origine di mia mamma nata a Napoli da mamma triestina, che trovo molto varia e piena di prodotti che rappresentano la cucina mediterranea, dove sono nati la pizza e gli spaghetti.

Ti piace sperimentare anche con la cucina etnica…c’è un paese che prediligi particolarmente?
Sono folgorata dalla cucina etnica e dalle sue spezie, l’ingrediente magico di questa cucina! La cucina indiana è quella che faccio più spesso e conosco meglio, ho fatto un corso di due settimane nel nord dell’India dove ho imparato tanti segreti di questa cucina.

Curi molto l’estetica e la fotografia dei tuoi piatti, hai seguito dei corsi di food photography specifici o sei autodidatta?
Ho fatto alcuni corsi di foto e styling amatoriali per migliorarmi e piano piano ci sto riuscendo; bisogna impegnarsi e provare e riprovare a fotografare il cibo. Curo molto anche l’estetica e penso che in un blog la foto sia la cosa più importante perché è ciò che attira maggiormente l'attenzione; una bella foto che ti attrae ti incuriosisce e ti fa leggere la ricetta. Detto questo sono ancora molto indietro rispetto a quello che vorrei essere…

Se fossi un piatto, quale pietanza saresti?
Un buon risotto, pochi ingredienti ma di ottima qualità!

Dolce o salato?
Sicuramente salato, non amo la pasticceria a parte le torte semplici.

Quale ingrediente non deve assolutamente mancare nella tua dispensa?

L’olio extravergine di oliva, la farina macinata a pietra, le uova bio, le spezie, le erbe aromatiche, frutta e verdura al km giusto, la mia dispensa è sempre piena... e un buon vino perché solo con un bicchiere di vino si esalta un piatto!!!


Ed ora per voi una selezione delle sue ricette, tutte buonissime!