Non sei ancora iscritto?
Password dimenticata ?  

Dopo la palestra? la torta di ricotta!

Da Juls' Kitchen




Oggi è stato il mio primo giorno in palestra. Alla fine tocca. Sono stata da una nutrizionista, da una dietologa, da una endocrinologa e en passant mi ha intervistata anche una psichiatra (era inclusa nella visita), tutto questo per  capire perché non riesco a dimagrire. Mangio bene, benissimo, variando la dieta, assumendo proteine, carboidrati, vitamine e sali minerali. Ogni tanto qualche strappo alla regola – tutti documentati qui – ma per il resto mi comporto proprio bene.

Il responso è stato unanime. Qui serve del movimento. Ho tirato giù la cyclette dalla soffitta, cigola un po’ ma va bene. Ho smesso il corso di nuoto perché mi era venuto un po’ a noia, lasciando la piscina a qualche ora di nuoto libero una volta ogni tanto. Allora come mi muovo? Alla fine ho optato per un’ora a settimana in palestra, con le amiche, per avere uno stimolo ad andare. Ed eccoci a stasera.

Sono 10 anni che non vado in palestra. L’ultima volta che ci sono andata era il millennio scorso (…), facevo ancora il liceo, ascoltavo Celine Dion e i Boyzone, il mio attore preferito era Tom Cruise e studiavo ancora greco e latino. Ai tempi si andava in palestra con pantacollant e magliettone larghe, quindi stasera mi sono vestita così. Negli specchi impietosi della piccola palestra che abbiamo scelto ho avuto un deja vu pazzesco… mi sono scoperta terribilmente fuori moda, a vedere le ragazze che mi circondavano. I capelli raccolti a coda mi facevano assomigliare ad una liceale, alla liceale che ero dieci anni fa!

Passato il primo imbarazzo, attacca la musica. Premetto che io in cucina sono coordinata, mi ci so muovere, con un fianco chiudo il frigo, con una mano mescolo e con l’altra avvicino gli ingredienti… ma in palestra no. Quando ballo no. Quando faccio step ancora meno. Più mi guardavo e meno rivedevo in me Madonna on the dance flour, Lorella Cuccarini o le sorelline di Johnny di E’ quasi magia Johnny (vi ricordate la sigla?)… mi vergogno a dirlo, ma ad un ceto momento l’unica cosa che mi è venuta in mente mentre facevo gli esercizi erano Cochi e Renato. A quel punto ho staccato il cervello e sono andata avanti per forza di inerzia, vergognandomi come una ladra per quanto fossi goffa e comica! Qui ci vuole un dolcino virtuale per consolarci!

Ecco quindi una ricetta non ricetta fatta qualche settimana fa che girava da un po’ nell’archivio, una torta di ricotta fatta a modo mio. L’ho fatta da un po’ quindi vado a ricordo.



Ingredienti per la pasta frolla:


farina, 300 gr
zucchero, 150 gr
burro ammorbidito, 150 gr
uova, 1
lievito, 1 cucchiaino
polvere di arancio

Ingredienti per il ripieno:


ricotta di mucca, 250 gr
zucchero a velo, 100 gr
buccia grattata di 2 lime
succo di 2 lime
uova, 2
pinoli, 50 gr

Prepara la pasta frolla prima di tutto. Sbatti l’uovo in un piatto. In una ciotola grande metti la farina a fontana, il burro ammorbidito, lo zucchero, il lievito e la polvere di arancia. Versa l’uovo e poi con le mani lavora l’impasto velocemente: si formeranno prima delle briciole, poi riuscirai a formare una palla compatta, avvolgila nella pellicola e mettila in frigo.

Ora prepara il ripieno. Sbatti le uova con ricotta, zucchero, buccia di lime e succo del lime.

Ecco il momento del montaggio. Prendi una teglia da crostata rotonda con diametro di 28 cm e foderalo con la pasta frolla. Bucalo sulla base e nel bordo con la forchetta, sfogando tutti i tuoi istinti omicidi! Versa il ripieno e poi spargi sopra i pinoli. Cuoci in forno caldo a 180°C per circa 40 minuti, fino a che non sarà sodo e di un giallo intenso bellissimo ed allegro.

Ora sì che sto meglio, facciamoci una bella fetta di torta e facciamo finta di non sentire i crampi alle gambe! La prossima settimana andrà meglio!

Post di: Juls' Kitchen

Dopo la palestra… la torta di ricotta!



Leggi anche:Torta di grano saraceno al cioccolatoLa torta al cioccolato di Jamie Oliver

Imprimer cette page
Da Juls' Kitchen (Vedere il suo sito)






Annota questa ricetta:


Ricette simili


Articoli correlati

La zucca, principessa d’autunno.La zucca, principessa d’autunno.La cucina delle festeLa cucina delle festeIngrediente del mese: la zuccaIngrediente del mese: la zucca


Cooking Unit Converter



Gustosissima oppure Una schifezza

Pesce spada per la festa della mamma

Pesce spada per la festa della mamma
una schifezza
gustosissima