Colori, passione, allegria..... allora SangriaDurante le vacanze spagnole è la bevanda preferita, è immancabile nelle feste estive ed è dolce e fresca. Naturalmente parliamo della sangria: passionale, fruttuosa, gustosa. E' la bevanda principe dell'estate e delle serate in allegria.

Chiamata cosi per il suo colore rosso vivo che ricorda il sangue, la tradizione colloca la nascita della sangria in Spagna, dove i contadini dell'epoca realizzarono una bevanda fresca e fruttata con i sapori tipici del luogo: vino di ottima qualità e frutta fresca. Potrebbe stupirvi sapere che in realtà questa bevanda era già apprezzata molto anni prima, nel diciottesimo secolo, dai marinai inglesi nella versione con frutta, noce moscata e ron caraibico, proprio con lo scopo di allungare quest'ultimo e permettere ai navigatori di rimanere più sobri durante la navigazione. Leggende più antiche collocano l'origine della Sangria in Grecia, i quali avevano l'abitudine di allungare il vino con l'acqua e di aromatizzarlo con miele e spezie. Che sia nata in Grecia, in Inghilterra o in Spagna, la sangria è una bevanda apprezzata in tutto il mondo e affermata nella regione iberica, che può considerarsi tra i maestri di questa bevanda per qualità e gusto.

Esistono diverse ricette per preparare la sangria, ed è possibile sbizzarrirsi con la fantasia realizzando infinite combinazioni, ma la ricetta tradizionale vuole che venga realizzata con ottimo vino rosso e pesche , vediamo come. Preso del vino di qualità, versiamolo in un ampia caraffa e spremiamoci un arancia ed un limone. Tagliamo le pesche a pezzetti e mettiamoli nella caraffa. Aggiungiamo dello zucchero e dopo aver mescolato il tutto mettiamolo in frigo per almeno dodici ore, questo permette al vino di amalgamarsi con la frutta e di inebriarsi del sapore e dell'aroma delle pesche. Prima di servila aggiungiamo una gassosa, del ghiaccio ed il gioco è fatto: la nostra sangria è pronta per deliziare i nostri ospiti. Versioni più trasgressive e bizzarre sostituiscono la gassosa con altri superalcolici tipo il rhum o il gyn, o per i palati più fini e raffinati vengono aggiunti cannella, vaniglia o chiodi di garofano.

La sangria è cosi popolare e amata che vengono organizzati ovunque dei Sangria Party , dove si può gustare sangria in diverse versioni ma soprattutto si può respirare lo spirito di questo vino fatto di luci, di colori vivaci, di risate, allegria e persone che vogliono evadere dalla monotonia.

Il gusto passionale, afrodisiaco e fresco della Sangria si sposa perfettamente con la Paiella, piatto tipico iberico che viene valorizzato in maniera unica da questa bevanda. Ma la sangria non è solo un vino da tavola, ma innanzitutto un vino da festa, infatti si abbina perfettamente con gli antipasti come le bruschette o gli stuzzichini, ma anche con i formaggi soprattutto quelli fusi.

Che si tratta di una festa, di un party o di una cena, se volete che il tema principale sia spensieratezza e passione abbinata al gusto, la sangria è l'ingrediente che non può mancare sulle vostre tavole.