Che passione, il melone!E' dolce, profumato, dai colori vivaci e dagli elevati contenuti nutritivi: per tutte queste ragioni il melone è tra gli alimenti più diffusi sulle tavole nostrane: preferito soprattutto durante la stagione estiva quando ci si vuol concedere un break sotto al sole d'agosto!

Il melone è già presente sulle sontuose tavolate nobiliari dell'antica civiltà Egiziana: da qui si ritiene sia filtrato poi in Europa attraverso i flussi di scambio che correvano lungo il Mediterraneo. Nel corso della storia, ritroviamo il melone nelle usanze e tradizioni culinarie di numerose culture italiche e oltre: così diffuso tra i popoli dell'Impero Romano che Diocleziano dovette imporvi una tassa sul suo peso. Questo frutto è considerato in molte civiltà passate e odierne un simbolo di fertilità: alcuni pensano per via dell'elevata presenza di semi, altri per la sua succosità.

Oggigiorno, circa la metà dei meloni del mondo sono coltivati in Asia. Anche in Italia ve n'è una variegata produzione. Tante, le tipologie che si trovano nelle campagne peninsulari: a rete (ossia dalla buccia "retata"), Long Life o cantalupio. Quest'ultima varietà è la più diffusa: conosciuto come "melone di pane" in quasi tutto il Sud-Italia, è quel melone dalla polpa arancione che, in abbinamento a fettine di prosciutto crudo, si trova spesso come antipasto o aperitivo durante le cerimonie e nei party estivi! Anche il cosiddetto "gialletto" è assai consumato: ottimo nell'insalata o con affettati, ma anche come dessert. Servito semplice, a fette, è ideale per rinfrescarsi durante la pausa pomeridiana!

Il melone però, non è solo tra i più deliziosi frutti di Madrenatura, ma è addirittura consigliato dagli esperti medici, dietologi e nutrizionisti: perché ricco di sali minerali e vitamine, ha un'elevata succosità che permette un'abbondante idratazione (è composto per circa il 95% d'acqua) e inoltre possiede un alto contenuto di adenosina, sostanza che favorisce la fluidità del sistema cardiocircolatorio.
Ecco perché il melone si diffonde come frutto estivo sulle nostre tavole: per la sua freschezza e bontà, perché sa aggiungere quel tocco di colore estivo al plateau, e inoltre è salutare e nutriente!