Petitchef

Paella di mare

Portata principale
4 porzioni
50 min
20 min
media
A me, come del resto a nessuno in casa mia, piace il mescolume carne-pesce. Perciò la paella che ho fatto è solo di pesce, quindi non è la paella originale. Poco importa: questa è la mia personale reinterpretazione, e come all’estero si trova la pizza all’ananas, spero nessuno se ne abbia se la mia paella è simile al risotto alla pescatora toscano…

Ingredienti

Numero di porzioni: 4
Riso 380 g

Un capo d’aglio

6/7 rametti di prezzemolo

Olio d’oliva qb

Un quartino di vino bianco

1 peperone grande

Piselli finissimi (vanno bene anche congelati) 150 g

Seppie 200 g

1 moscardino grande (o un polpo piccolo)

Gamberetti sgusciati (vanno bene anche congelati) o gamberi con guscio, a piacimento 200 g

Cozze e vongole 1 kg (o 500 g per una razione normale)

Zafferano 2 bustine

1 dado

Sale

Pepe

Preparazione

  • Si sbuccia l’aglio e metà del prezzemolo e si fa un battuto. Si fa soffriggere finché l’aglio non comincia ad imbiondire appena, poi mettiamo il peperone, che in precedenza abbiamo lavato, aperto a metà, privato dei semi e tagliato a listarelle.

    Quando il peperone ormai è a cottura ben avviata, si buttano i piselli congelati, aspettiamo che i piselli siano scongelati e spegniamo il soffritto.
  • Per pulire seppie e moscardino levate le interiora e la lischetta centrale e gli occhi; l’inchiostro della vescichetta può essere utilizzato e buttato nella pentola dove abbiamo fatto il soffritto, poiché insaporisce molto.

    In seguito le tagliamo a pezzetti grandi circa un dito. Per avere la certezza che in cottura mi vengano morbidi, ho messo i cefalopodi in pentola a pressione e ho li ho lasciati per 15 minuti da quando la pentola fischiava.
  • Riaccendiamo il nostro soffritto e buttiamo le seppie e i moscardini che avevamo scolato e i gamberetti: giriamo e aspettiamo che i cefalopodi abbiano rosolato un po’e che i gamberetti siano scongelati se erano congelati, altrimenti che avvino un poco la cottura se erano freschi.

    Poi sfumiamo a fuoco alto buttando un poco di vino bianco per volta.
  • Buttiamo finalmente il riso e cominciamo a tirarlo via via con generose romaiolate di acqua di cottura dei cefapolodi che avevamo conservato nella pentola, avendo l’accortezza di aver tenuto il gas al minimo sotto per mantenerla calda; dopo 4-5 minuti di cottura buttiamo cozze e vongole e continuiamo la nostra operazione di cottura del riso con l’acqua di cottura di seppie e moscardini, finché il riso non sarà cotto (circa altri dieci minuti), 3 minuti prima della cottura del riso aggiungete lo zafferano e mescolate bene.

    Quando è pronto, servite con un battutino del rimanente prezzemolo fresco sopra a guarnire.



Commenti dei membri:

03/06/2013

ECCELLENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ho cucinato questa ricetta (0) (0) Abuso

Vota questa ricetta:

Ricette simili

Ricetta Paella marinara
Paella marinara
6 porzioni
50 min
facile
Ricetta Paella terra e mare
Paella terra e mare
4 porzioni
1 ora
media
2.6 / 5
Ricetta Paella ai frutti di mare
Paella ai frutti di mare
4 porzioni
1h45m
media
4.8 / 5
Ricetta Paella mista alla valenciana
Paella mista alla valenciana
4 porzioni
1h20m
facile
1.5 / 5
Ricetta Filetto di merluzzo con vongole e piselli
Filetto di merluzzo con vongole e piselli
4 porzioni
45 min
facile
4 / 5

Ricette

Articoli correlati

Cosa mangiare al mare: la nostra selezione di cibi da spiaggiaCosa mangiare al mare: la nostra selezione di cibi da spiaggia

Menù del giorno

Ricevere il menù del giorno:

Domanda del giorno
Quale dessert preparerai per il Pranzo di Natale?
Vota