Petitchef

Paella de marisco

Portata principale
10 porzioni
2 ore
40 min
media
Esistono milioni di versioni della paella. Questa mi è stata insegnata 20 anni fa da un'amica che vive in Almerìa, e sono 20 anni che è sempre strepitosa.

Ingredienti

10

Materiale

  • la classica padella grande per paella, di 46 cm di diametro

Preparazione

  • Tappa 1 - Paella de marisco
    La sera prima mettiamo a bagno i fagioli secchi. Prima di fare la paella dovremo far spurgare
    in acqua e sale grosso vongole e cozze, farle aprire pochi minuti in una pentola sul fuoco e sgusciarle. Terremo una ventina di cozze col guscio per la decorazione e conserviamo il loro liquido. I gamberi andranno sgusciati, tolto il budellino e saltati in padella con un velo d'olio per pochi minuti. Il guscio e la testa non vanno buttati, ma andranno tenuti da parte per il brodo. Puliamo anche i calamari da interiora e occhi, ma volendo evitare basta prendere gli anelli di totano e tagliarli in 4 parti. Puliamo anche la coda di rospo, teniamo la lisca da parte e tagliamo la polpa a pezzettoni.
  • Facciamo il brodo: pentola alta e capiente, 3 o 4 cucchiai di olio EVO e mettiamo gli scarti dei gamberi, i peperoni ñoras (o i cruschi) tagliati a pezzettoni, i porri e il sedano lavati bene e tagliati in 3 o 4 parti, una cipolla tagliata in 4, 2 o 3 carote sbucciate e tagliate anche loro a pezzi grossi, e qualche grano di pepe rosa e verde. Facciamo soffriggere mescolando e sfumiamo con due bicchieri di vino bianco. Una volta evaporato, aggiungiamo la lisca centrale della coda di rospo che avremo spezzato in due o tre parti, e aggiungiamo il liquido delle cozze e delle vongole, e rabbocchiamo con acqua fino a riempire quasi completamente la pentola. Aggiungiamo pochissimo sale, perché ci sono già molti sapori sapidi, al limite lo aggiungiamo alla fine. Appena bolle, abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per almeno un'ora.
  • Il momento di preparare la paella mettiamo la nostra pentola sul fuoco, una dose generosa di olio EVO, e i calamari. Andranno mescolati solo quando iniziano a scoppiettare. A questo punto aggiungiamo:
    i porri tagliati a rondelle, i peperoni rosso e verde cubettati, il peperoncino, lo zafferano, un mestolo del brodo che sta cuocendo e facciamo andare a fiamma viva. Aggiungiamo l'aglio affettato, il resto dei peperoni ñoras o quelli cruschi, i fagioli scolati, il podoro cubettato, la paprika e mescoliamo bene.
    Aggiungiamo il riso e tre volte tanto di brodo, se il riso sta in una ciotola, metteremo 3 ciotole di brodo. Mescoliamo velocemente per fare uno strato omogeneo poi la paella non va più assolutamente mescolata fino a che il riso non è cotto. Altrimenti avremo un buonissimo risotto ma non una paella, i chicchi dovranno risultare ben sgranati, non all'onda. % minuti prima della fine della cottura del riso, aggiungiamo la coda di rospo e i gamberi. Quando è cotto, spegniamo il riso, aggiungiamo cozze e vongole, una mescolata velocissima, decoriamo col resto delle cozze col guscio e coi gamberoni e copriamo con uno strofinaccio di cotone, e la facciamo riposare 5/10 minuti. Spolveriamo con un trito di basilico e prezzemolo e possiamo servirla.

Domande:



Video correlati

YouTube

Commenti dei membri:

GRAZIANO, 09/09/2017

Eccellente !!!

(1) (0) Abuso
bluaragosta
Risposta bluaragosta:

Grazie Graziano :-)


Vota questa ricetta:
Genera un altro codice di sicurezza = 

Ricette simili

Ricetta Paella marinara
Paella marinara
6 porzioni
50 min
facile
Ricetta Paella
Paella
8 porzioni
1h40m
Difficile
4.3 / 5
Ricetta Chili con carne - ricetta messicana
Chili con carne - ricetta messicana
4 porzioni
2h30m
facile
4.3 / 5
Ricetta Paella ai frutti di mare
Paella ai frutti di mare
4 porzioni
1h45m
media
4.8 / 5
Ricetta Riso gratinato al forno
Riso gratinato al forno
6 porzioni
45 min
facile
4 / 5

Ricette

Domanda del giorno
Prepari spesso i dolci per la colazione a casa?
Vota