Petitchef

Gnocchi di ricotta ripieni di agnello conditi con scarola

Portata principale
4 porzioni
1 ora
30 min
media
Un modo diverso e molto sfizioso per gustare gli gnocchi.

Ingredienti

Numero di porzioni: 4

Per circa 30/35 gnocchi :

500 g di ricotta

200 g di farina

80 g di parmigiano grattugiato

1 uovo (intero)


Pepe q.b.

Un pizzico di noce moscata


Per il ripieno :

10 costolette di agnello

Alloro

Rosmarino q.b.

Sale


Per condire :

1 cespo di scarola

1 spicchio d'aglio

Olio EVO

Preparazione

  • Tappa 1 - Gnocchi di ricotta ripieni di agnello conditi con scarola
    Inizio con il ripieno, che non sono altro che delle costine di agnello che mi erano avanzate da capodanno, che avevo congelato. Erano comunque troppo poche da fare, perché erano piccoline, e una volta tolto l'osso e il grasso troppo duro ne rimanevano poche, così ho deciso di sfruttarle per il ripieno di questi gnocchi, che può essere fatto con qualsiasi cosa di nostro gusto, che so, funghi, formaggi, verdura.

    Un velo d'olio in una pentola e facciamo cuocere per circa una decina di minuti le costine. Si cuociono in fretta, le ho solo aromatizzate con rosmarino e alloro. Una volta cotte le ho tolte dalla pentola e le ho messe a scolare in un colino, volevo che perdessero quanto più olio o liquidi così non mi avrebbero inumidito gli gnocchi.
  • Tappa 2 - Gnocchi di ricotta ripieni di agnello conditi con scarola
    Tutti gli ingredienti nella ciotola dell'impastatrice col gancio "K" (o in una ciotola normale per farli a mano). La farina deve essere circa la metà del peso della ricotta, io ne ho messo di meno e mi sono regolata a occhio. Preferisco aggiungere il parmigiano grattugiato in modo che lo gnocco non sappia troppo di farina cruda. Se la ricotta che si acquista fosse troppo bagnata, o perdesse molta acqua, consiglio di lasciarla scolare qualche ora o la notte prima.

    Se la ricotta non è troppo bagnata ha meno bisogno di farina e gli gnocchi vengono molto più buoni. L'impasto deve risultare una bella palla bianca e morbida.
    Copriamo con pellicola trasparente e ultimiamo il nostro ripieno, che non è altro che la polpa dell'agnello tritata. Ovviamente il lavoro più noioso è stato spolpare la carne dall'osso, stando attenta alle schegge di ossa che ogni tanto si trovano. Ho eliminato il grasso più duro e poi ho passato il tutto al frullatore per tritarlo grossolanamente.

    Non ho aggiunto nient'altro. Ho poi messo il tutto in una sac à poche perché per me è molto più comodo e veloce, ma chi non avesse dimestichezza non c'è problema, basta un cucchiaino.
  • Tappa 3 - Gnocchi di ricotta ripieni di agnello conditi con scarola
    L'impasto è morbidissimo da lavorare, sembra plastilina. Ho fatto i classici grissini lunghi, li ho tagliati a pezzetti, ne ho fatto delle palline che ho poi schiacciato e appiattito, nelle quali ho messo una nocciolina di ripieno e poi ho chiuso. Semplicissimo. E una volta presa la mano ho fatto il tutto in 15/20 minuti.

    Si possono preparare anche il giorno prima, basta coprirli con la pellicola e lasciarli in frigo. Io li ho fatti in mattinata per il pranzo, li ho lasciati semplicemente fuori fino al momento di cuocerli, che deve essere fatto praticamente quando tutti sono a tavola, perché impiegano pochino per essere pronti.

    per il condimento prendiamo una padella grande (devono starci gli gnocchi) con olio EVO e l'aglio fatto a pezzetti, appena ha preso colore mettiamo la scarola, ben lavata e tagliata a pezzettoni, facciamo appassire e insaporire, saliamo se necessario. Spegniamo il fuoco e lasciamola da parte.
  • Padella grande (devono starci gli gnocchi) con olio EVO e l'aglio fatto a pezzetti
    appena ha preso colore mettiamo la scarola, ben lavata e tagliata a pezzettoni
    facciamo appassire e insaporire, saliamo se necessario.
    spegniamo il fuoco e lasciamola da parte.
    finito.
  • Tappa 5 - Gnocchi di ricotta ripieni di agnello conditi con scarola
    Mettiamo una pentola d'acqua sul fuoco, appena bolle mettiamo il sale e delicatamente anche i nostri gnocchi. In pochi minuti verranno a galla, io li ho fatti andare qualche minuto di più perché essendo un poco più grossi degli gnocchi normali avevo paura che l'interno risultasse crudo. Accendo la fiamma sotto la padella con la scarola, io ne ho usata una grande tipo wok, quando il tutto è ben caldo con una schiumarola prendo gli gnocchi dalla pentola e li passo nella padella, (consiglio di non usare lo scolapasta perché essendo delicati si potrebbero rompere) una veloce saltata per fare insaporire il tutto e non dobbiamo fare altro che metterli nei piatti e gustarceli.

Domande:






Vota questa ricetta:

Ricette simili


Ricette

Articoli correlati

Agnello: il protagonista delle tavole di PasquaAgnello: il protagonista delle tavole di PasquaGnocchi: le ricette più sfiziose da preparare a casaGnocchi: le ricette più sfiziose da preparare a casaRicette salate da preparare con la ricotta: idee semplici e sfiziose!Ricette salate da preparare con la ricotta: idee semplici e sfiziose!Primi Piatti con la zucca: ricette facili e sfiziosePrimi Piatti con la zucca: ricette facili e sfiziose

Menù del giorno

Ricevere il menù del giorno:

Domanda del giorno
Quale frutta usi per preparare dolci in questo periodo?
Vota