Petitchef

Filetto alla wellington in porzioni individuali

Portata principale
12 porzioni
30 min
30 min
media
Il grande e classico filetto alla Wellington con una piccola variante che stupirà i vostri ospiti, ovvero già pronto in porzioni singole. Niente pasta sfoglia che si sfalda mentre lo affettiamo.

Ingredienti

Numero di porzioni: 12
1 kg e mezzo di filetto

Una conf. di funghi champignon

Una manciata di funghi porcini secchi (ammollati in acqua calda)

12 fette di prosciutto crudo (tagliate non troppo sottili)

3 confezioni di pasta sfoglia già pronta di forma quadrata

Una noce di burro


Pepe q.b.

Un tuorlo (per lucidare la sfoglia)

Qualche semino di papavero

Un vasetto di tartufi neri affettati sott'olio (facoltativo)

Preparazione

  • Tappa 1 - Filetto alla Wellington in porzioni individuali
    Ho preso un pezzo di filetto da 1 kg e mezzo perché era per il pranzo a natale ed eravamo in tanti, ma ovviamente si possono ridurre le proporzioni.

    L'ho tagliato in 12 pezzi, devono essere alti, diciamo fra le 2 e le 3 dita. Siccome il mio pezzo non aveva una forma molto regolare ho legato le fette con uno spago per dare una forma rotonda e più regolare possibile. Ho velato una piastra con un poco di burro e quando era bello caldo ho messo le fette, pochi minuti da una parte e dall'altra, ho fatto anche i bordi e poi le ho messe su una griglia appoggiata su un piatto per fare in modo che perdessero il loro liquido, ovviamente SENZA PUNZECCHIARE LA CARNE CON NIENTE DI NIENTE! La carne deve rimanere al sangue e morbida come burro.

    Non vi preoccupate se la carne presenta dei punti quasi crudi: fermo restando che il filetto si gusta al meglio al sangue, quando lo metterete in forno con la sua crosta continuerà a cuocersi. Chi non vuole che si cuocia ulteriormente ma rimanga bello al sangue, c'è un trucchetto: mettete la carne cotta in frigo per una mezz'ora: quando poi la infornerete, finché si scalda la parte esterna, non riuscirà a cuocere l'interno e avrete la vostra bella fetta al sangue.

    La ricetta di Gordon Ramsay prevede che il filetto sia spennellato di un leggero strato di senape, che non ho fatto perché alcuni dei miei commensali non la gradivano, ma chi volesse seguire la ricetta in maniera esatta lo consiglio caldamente!!! Una spolverata di sale e pepe non fa male.
  • Tappa 2 - Filetto alla Wellington in porzioni individuali
    Ho preso i miei champignon, li ho tagliati a cubetti molto grossolani, e assieme ai funghi secchi ammollati li ho aggiunti nel frullatore, da crudi, e li ho frullati fino a farne quasi una crema.

    Questa crema di funghi crudi l'ho messa in una padella con un poco di sale e l'ho fatta andare sul fuoco a fiamma viva: deve cuocere i funghi e far evaporare tutta l'acqua. Per questo piatto è essenziale eliminare il più possibile tutte le fonti di umidità, questo per ovvi motivi. Il sale serve per far perdere più acqua possibile, quindi mettiamolo!


    Chi non ama la pasta sfoglia può usare la pasta briséé che fra l'altro è semplicissima da fare a casa. Comunque, ho diviso in 4 il quadrato di sfoglia (se fosse stato tondo sarebbe stato più difficoltoso da porzionare, invece così è stato semplicissimo). Ho messo una fetta di prosciutto, una cucchiaiata di crema di funghi, la carne (alla quale avevo tolto lo spago intorno e l'avevo tamponata bene bene con carta da cucina per asciugarla ulteriormente) e ho fatto il mio pacchetto.
  • Tappa 3 - Filetto alla Wellington in porzioni individuali
    Ho chiuso con la sfoglia bene bene cercando di non lasciare buchetti e le ho appoggiate su una teglia con carta forno, e ho aspettato che il forno arrivasse a temperatura. Io ho usato un ventilato a circa 180 °.Mentre aspetto che il forno arrivi a temperatura, sbatto un tuorlo d'uovo e con l'aiuto di un pennellino lo spalmo sulla superficie di questi pacchettini. Io ho optato per spennellarlo solo in alto, niente vieta di spennellarlo tutto. Ho aggiunto una manciata di semi di papavero, giusto per un fattore cromatico, e via in forno.
  • Tappa 4 - Filetto alla Wellington in porzioni individuali
    Quanto ci è stato in forno? bhe come dico sempre dipende dai forni. Io per ottenere questo risultato ho dovuto lasciarlo cuocere 15 o 20 minuti circa, fidatevi dei vostri occhi. Indipendentemente dal forno, almeno 15 minuti vanno lasciati.

    Un pezzettino di tartufo (in questo caso quello estivo umbro conservato in un vasetto perché non avevo trovato altro) e godetevi questi sapori deliziosi!
  • Tappa 5 - Filetto alla Wellington in porzioni individuali
    Tappa 5
  • Tappa 6 - Filetto alla Wellington in porzioni individuali
    Tappa 6

Domande:






Vota questa ricetta:
Genera un altro codice di sicurezza = 

Ricette simili

Ricetta Filetto di manzo alla stoganoff
Filetto di manzo alla stoganoff
4 porzioni
1h20m
facile
2 / 5
Ricetta Filetto alla wellington
Filetto alla wellington
8 porzioni
1h20m
media
4.4 / 5
Ricetta Filetto alla Stroganoff
Filetto alla Stroganoff
4 porzioni
55 min
facile
4.8 / 5
Ricetta Manzo alla Stroganoff, ricetta rapida e gustosa
Manzo alla Stroganoff, ricetta rapida e gustosa
4 porzioni
40 min
facile
4.3 / 5
Ricetta Filetto di merluzzo con vongole e piselli
Filetto di merluzzo con vongole e piselli
4 porzioni
45 min
facile
4 / 5

Ricette

Articoli correlati

Cucinare la carne di maiale: 9 ricette per preparare il filettoCucinare la carne di maiale: 9 ricette per preparare il filettoI migliori 15 dessert a base di ricottaI migliori 15 dessert a base di ricottaDolci alla Nutella. Le ricette più golose che avete mai provato!Dolci alla Nutella. Le ricette più golose che avete mai provato!Dolci alla frutta: i migliori dessert di stagioneDolci alla frutta: i migliori dessert di stagione

Domanda del giorno
Segui un regime alimentare particolare?
Vota