Petitchef
Non sei ancora iscritto?
Password dimenticata ?  
PETITCHEF
Ricerca avanzata

RICETTE





RICETTE

La Pasta Bignè... tanto per cambiare, di Luca Montersino! :D

da (Vedere il suo sito)
(5.00/5 - 3 voti)


C'ho il blocco creativo!
Non in cucina eh, sia beninteso :D... ma quello della scrittrice... perchè in fondo questo è si un foodblog, ma se non ci mettiamo su almeno 4 righine di chiacchiere varie... sarebbe una noia mortale!
Eppoi sinceramente non mi sento neppure in grado di essere una di quelle blogger alla moda, un pò altezzose, che mettono una foto e ne scrivono giusto la ricettina... senza dargli un pò di calore, senza condirla con due chiacchiere, senza abbellirla con qualche aneddoto di vita personale...
In fondo il blog è questo: una sorta di diario pubblico, in cui ognuna di noi mette quel che gli pare... certo, essendo un foodblog non è che venendo qui ci troverete disquisizioni sulla quantistica nucleare... ma magari un pensierino su quello che si vede in giro o uno sfogo per una giornata "no" ci sta di sicuro! ;-)
Che poi ve l'ho mai detto che da ragazzina pensavo di poter fare la scrittrice?! La fantasia non mi è mai mancata... forse è la costanza la mia pecca maggiore... sono un'Ariete e come tale, mi infiammo facilmente per una passione, ma altrettanto facilmente me ne disinnamoro...
La cucina però dev'essere amore vero... ormai sono 10 anni che mi ci dedico ed ancora non mi sono stufata! :D
Oggi vi presento un'altra ricetta del maestro piemontese... magari qualcuna di voi l'avrà anche già vista e provata... ma ormai ho deciso che appunterò qui sul blog tutte le ricette che testo, in modo da non perderne nè le fonti nè le dosi esatte!
Come sempre, prima di passare alla pratica mi sono studiata il video della sua trasmissione tv... e devo dire che è stato tempo ben speso, perchè ha rivelato un paio di particolari sulla pasta bignè che non conoscevo!
Anche questa sua ricetta si è dimostrata all'altezza della sua fama: spiegata e dosata in maniera dettagliata, ha dato un risultato finale strepitoso: in assoluto è la pasta più liscia e vellutata che io abbia mai fatto, con un prodotto finito leggerissimo, ben gonfio, con la crosticina croccante e l'interno alveolato...

Le dosi che lui detta in tv e sui suoi libri sono decisamente esagerate per un uso casalingo... io mi sono fatta le debite proporzioni (e qui la mia formazione da ragioniere mi viene in soccorso!) ed ho fatto i due quinti della sua ricetta, ottenendo comunque un'infinità di pasta choux...
Ingredienti:
266 gr di burro
294 gr di acqua
280 gr di farina 00
432 gr di uova intere
42 gr di latte
1 pizzico di sale
In una capace pentola ho messo il burro a dadini piccolissimi, il sale e l'acqua ed ho portato ad ebollizione su fiamma molto bassa, per dare il tempo al grasso di fondersi: questo passaggio è fondamentale, perchè se l'acqua bolle per troppo tempo evapora e quindi si sfalsa il rapporto liquidi/solidi.
Appena il burro è ben sciolto, ho alzato la fiamma ed appena il composto ha preso l'ebollizione ho versato la farina tutta in un colpo... ho rigirato bene con il cucchiaio di legno fino a quando la farina è stata completamente assorbita, ed il composto si è staccato dalle pareti della pentola.
Ho travasato il tutto nella ciotola della planetaria, munita di gancio a K, ho aggiunto il latte ed ho avviato la macchina. E' possibile procedere anche a mano con un comune cucchiaio di legno: impiegheremo solo qualche minuto in più.
Ho aggiunto le uova in tre riprese, immettendo le successive solo quando le precedenti si erano ben amalgamate.
La pasta alla fine si è presentata vellutata e liscia... morbida come una crema pasticcera, ma nient'affatto liquida!
Io mi sono un pò sbizzarrita facendo varie forme: bignoline ed eclairs con punta liscia, bignè ed eclairs con punta a stella, e zeppole... tutto in formato mignon... ad alcuni ho aggiunto semi di papavero, sesamo e parmigiao grattugiato in superficie per renderli adatti al fingerfood salato...
Il tutto è andato in forno a 220° per circa 12/15 minuti... io sono solita usare la modalità ventilata e l'ho fatto anche stavolta: a mio parere aiuta la pasta a gonfiare.

Col prossimo post, vi mostrerò come ho impiegato alcune delle cose realizzate! ;-)









Imprimer cette page
da dolci-decorazionietentazioni (Vedere il suo sito)






Annota questa ricetta:


Ricette simili


Articoli correlati

La zucca, principessa d’autunno.La zucca, principessa d’autunno.La cucina delle festeLa cucina delle feste




Cooking Unit Converter



Gustosissima oppure Una schifezza