Non sei ancora iscritto?
Password dimenticata ?  

Idee con il cavolfiore: terrina light e polpette al forno

(3.38/5 - 8 voti)






Se non si fosse capito, io il cavolfiore lo adoro. A dire il vero l’ho riscoperto da poco, dopo anni di “astinenza”, ma adesso non manca praticamente mai nel mio frigorifero.

Negli ultimi giorni me ne sono ritrovati addirittura 3, e quindi con questa scusa vi presento due modi per smaltirlo in modo diverso dal solito :)



La terrina light è diventata uno dei miei piatti preferiti, da quando pochi mesi fa mi è stata passata questa ricetta, di una semplicità estrema, ma che garantisce un risultato eccezionale… Pensate che in questo modo sono riuscita a far mangiare il cavolfiore persino a mio fratello :D

Questi gli ingredienti:


un cavolfiore
mezza cipolla bianca
una noce di burro
due bicchieri di latte
sale, pepe, noce moscata
due cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato
olio e pangrattato per la terrina

Pulite il cavolfiore e ricavatene le cimette, tagliatele a pezzetti piccoli. In una padella capiente fate rosolare la cipolla con il burro, e aggiungete le cimette sminuzzate. Fate andare il tutto per 5 minuti, poi aggiungete il latte e coprite con un coperchio. Controllate ogni tanto la cottura e mescolate. Dopo un quarto d’ora circa il cavolfiore sarà tenero, allora scoperchiate e alzate la fiamma per far asciugare il latte in eccesso. Schiacciate il cavolfiore con la forchetta e otterrete una sorta di crema, morbida ma non liquida. Salate, pepate, nocemoscate :D e aggiungete il parmigiano. Una bella mescolata e versate il tutto in una terrina unta e cosparsa di pangrattato, che metterete un po’ anche sulla superficie. Fate gratinare in forno per un quarto d’ora circa, o anche nel microonde per 5 minuti.

L’altra ricetta che vi propongo è quella delle polpettine di cavolfiore e patate al forno. Anche in questo caso il sapore forte del cavolfiore viene mitigato dalla presenza delle patate e del formaggio, quindi sono adatte anche a chi lo mangia malvolentieri. Una tira l’altra!

Ecco cosa ho usato:


un cavolfiore
due patate medie (circa 190 grammi)
un uovo
pangrattato
parmigiano
due fette di provola o altro formaggio filante
prezzemolo
sale, pepe, noce moscata

Fate lessare le patate sbucciate e a pezzi e il cavolfiore pulito e ridotto in cimette finché non saranno tenerissimi.

Metteteli in una ciotola e schiacciateli con la forchetta (o frullate col minipimer), aggiungete l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo, sale, pepe, noce moscata e un paio di manciate di pangrattato per compattare il tutto.

Con le mani unte formate delle polpettine e mettete al centro dei pezzettini di provola. Passatele nel pangrattato e disponetele su una teglia foderata di carta forno. Versate sopra un filo d’olio e infornate a 180° finché non saranno belle dorate. Potete anche congelarle prima della cottura. Con questa dose ne ho ottenute 20 piuttosto piccine. Buonissime!

Canzone consigliata:

Nothingman – Pearl Jam

Segnala un errore nel testo ricetta

Stampa questa pagina





Vota questa ricetta:



Ricette simili


Articoli correlati

Non la solita zuppa: 15 modi per riscaldarsi con il cibo!Non la solita zuppa: 15 modi per riscaldarsi con il cibo!Natale nella cucina regionale: le ricette del LazioNatale nella cucina regionale: le ricette del LazioNatale nella cucina regionale: le ricette della Valle d'AostaNatale nella cucina regionale: le ricette della Valle d'Aosta


Cooking Unit Converter



Gustosissima oppure Una schifezza

Torta facile alle pesche e lamponi di anna moroni

Torta facile alle pesche e lamponi di anna moroni
una schifezza
gustosissima

Domanda del giorno

Quale vorreste che fosse l'ingrediente del mese di gennaio?
Vota